Officine meridionali & Giuliano Gabriele

“Festa di Frontiera”

> Una festa di frontiera unisce le anime in una danza che diventa meticcia. Qui, nella polvere del meridione, si ritrovano linguaggi perduti attraverso le feste popolari scandite dal ritmo incessante di una saltarella, un canto sul tamburo e sfrenate tarantelle, tutto nel sudore di una notte. Un inconsueto cammino musicale, dove la Ciociaria, terra di passo, diventa “porta del sud”.
Officine Meridionali è il nuovo progetto ideato e diretto da Giuliano Gabriele. Una vera e propria Orchestra Popolare che unisce per la prima volta alcuni dei musicisti ciociari più rappresentativi e ospita giovani artisti provenienti da tutto il meridione d’Italia, formando un collettivo ad assetto variabile pronto a guidare il pubblico in un eccitante percorso sulle orme di antiche tradizioni.
Line-Up:
Giuliano Gabriele: voce, organetto
Luca Attura: Voce, Chitarra Battente, Tamburello
Lucia Cremonesi: viola, lira calabrese
Giovanni Aquino: Chitarra Acustica
Giuliano Campoli: zampogna, fiati
Eduardo Vessella: tamburi a cornice, percussioni
Annamaria Giorgi: Voce
Ospite Susanna Buffa

Saltarello d’amore
Giuliano Gabriele, artista  Italo-Francese di Castelliri(FR),  è considerato uno dei giovani più interessanti nel panorama italiano della World Music. All’attivo importanti esperienze live, dal Moods di Zurigo al festival Le Grand Soufflet di Rennes, dall’European Jazz Expo di Cagliari al Ravenna Festival, dal Folk-Est di Spilimbergo al Dhow Festival in Qatar. Vanta già molte collaborazioni; Antonio Infantino, Alfio Antico, Fausto Mesolella, Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana, Peppe Voltarelli, Ginevra di Marco, Teresa de Sio, Pietra Montecorvino, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Nada, Francesco De Gregori, Hevia, Carlos Nuñez, Kora Jazz Trio, Bombino. Vince alcuni importanti concorsi come il premio Andrea Parodi nel 2015, il concorso Gener/Azioni Ethnos 2018 ed il Festival Nazionale dei Consercatori città di Frosinone.  Nel 2011 lavora come attore-musicista al fianco del leggendario Lindsay Kemp. Il suo ultimo disco, “Madre”, uscito nel 2015, è stato recensito in tutte le più autorevoli riviste e webzine di World Music, tra le altre, “Songlines Magazine” (UK) e “World Music Central” (USA), entrando anche nella prestigiosa Top 20 World Music Charts Europe.